Disturbo dell’Eccitazione Sessuale Maschile – disfunzione erettile

Il disturbo dell’eccitazione sessuale maschile può manifestarsi in età differenti e per molteplici ragioni, da solo o in concomitanza con altre disfunzioni. In tutti i casi il disturbo dell’eccitazione sessuale maschile è influenzato da fattori psicologici e va quindi affrontato e gestito insieme al sessuologo, al fine di aiutare il paziente a superare paure e blocchi mentali.

Il mio contributo come psicologa specializzata

Anche noto con il termine – ancora molto utilizzato ma ormai obsoleto – di “impotenza”, il disturbo dell’eccitazione sessuale maschile è caratterizzato dalla parziale o totale incapacità del maschio di raggiungere o mantenere l’erezione per un tempo sufficiente al completamento dell’attività sessuale. Quest’ultima, di conseguenza, viene vissuta con scarso piacere ed eccitamento, ripercuotendosi sulla serenità e sulla soddisfazione soggettive. Si definisce insieme al paziente il disturbo e tutte le variabili ad esso correlate e si pianifica una strategia di intervento.

In qualità di psicologa specializzata in sessuologia mi occupo di seguire anche i casi di pazienti affetti da questo disagio.

sesso nella terza età

Il sesso nella terza età: piacere irrinunciabile

Nessuno mai vorrebbe invecchiare ma si sa, il tempo passa per tutti, inesorabile. Invecchiare comporta cambiamenti anche …

La gelosia: che cos’è e perché ci colpisce

La gelosia è un’emozione che emerge nell’essere umano nei suoi primi mesi di vita, un’emozione complessa perché richiede …

L’orgasmo femminile: da piacere a possibile disagio

Per molti uomini, e per un numero sorprendentemente alto di donne, l’orgasmo femminile continua a rappresentare un …