Blog

Migliorare il tuo stile di vita sessuale ora!

sesso nella terza età

Il sesso nella terza età: piacere irrinunciabile

Nessuno mai vorrebbe invecchiare ma si sa, il tempo passa per tutti, inesorabile. Invecchiare comporta cambiamenti anche profondi nel corpo e nella psiche, cambiamenti che non sempre vengono accolti con serenità dalla persona. In una società, come la nostra occidentale, che promuove il mito dell’eterna giovinezza è più che comprensibile che una persona anziana si senta inadeguata rispetto agli stereotipi, anche sessuali, imposti e quindi un aumento di peso, la comparsa delle rughe, il decadimento della pelle o l’imbiancamento dei capelli posso far perdere sicurezza in se stessi, piuttosto che essere visti come segnali positivi di una vita che trascorre.

Anche dal punto di vista della sessualità possono esserci cambiamenti considerevoli nei riflessi sessuali fisiologici che possono presentarsi con una maggiore frequenza.

Ciò può comportare a nutrire forti pregiudizi che riguardano il sesso nell’anzianità: soprattutto la popolazione giovane crede erroneamente che il trascorrere del tempo, comportando i suddetti cambiamenti, porti la persona anziana a diventare triste e asessuata. Niente di più sbagliato! Il sesso ci regala emozioni ad ogni età, fino alla morte fisiologica dell’individuo. Ognuno dovrebbe considerarlo un aspetto fondamentale e irrinunciabile della propria vita.

Dialogo, confronto e sostegno psicologico

E’ vero che ci sono degli aspetti che possono cambiare il modo in cui un individuo, di fronte al passare delle decadi, guarda al sesso.

Disfunzioni erettili o difficoltà nel raggiungere la lubrificazione vaginale hanno maggiore probabilità di comparire ma possono anche essere un’opportunità per esplorare aspetti della sessualità a cui prima si dava poca importanza. Può anche accadere spesso di ritrovarsi single, a causa della scomparsa fisica o psicologica del partner ma, allungandosi la speranza di vita, c’è tutto il tempo per costruirsi altre relazioni.

In altri casi l’abitudine per un rapporto di coppia che dura da decenni può portare ad un calo del desiderio verso l’altro che non è semplicemente riconducibile a fattori legati all’età quanto piuttosto a dinamiche interne alla relazione che, grazie alla maturità raggiunta, potrebbero essere finalmente analizzate per apportare un nuovo equilibrio più funzionale.

Quindi guardare al sesso in una maniera diversa e forse anche più consapevole non significa esserne disinteressati così come non avere più un corpo tonico, snello e perfetto alla vista non significa che esso non sia più un potentissimo strumento per dare e ricevere piacere fisico, vicinanza e intimità.

 

Rivolgersi a una psicologa specializzata in sessuologia può aiutare: il supporto di una figura di questo tipo permetterà ai partner di affrontare le difficoltà relative a questa delicata fase della vita.

Seguici su Facebook

Comments for this post are closed.
sesso nella terza età

Il sesso nella terza età: piacere irrinunciabile

Nessuno mai vorrebbe invecchiare ma si sa, il tempo passa per tutti, inesorabile. Invecchiare comporta cambiamenti anche …

La gelosia: che cos’è e perché ci colpisce

La gelosia è un’emozione che emerge nell’essere umano nei suoi primi mesi di vita, un’emozione complessa perché richiede …

L’orgasmo femminile: da piacere a possibile disagio

Per molti uomini, e per un numero sorprendentemente alto di donne, l’orgasmo femminile continua a rappresentare un …