Blog

Migliorare il tuo stile di vita sessuale ora!

La gelosia: che cos’è e perché ci colpisce

La gelosia è un’emozione che emerge nell’essere umano nei suoi primi mesi di vita, un’emozione complessa perché richiede un’elaborazione cognitiva e una certa consapevolezza di sé e dell’altro (in particolare la primaria figura di attaccamento). Soprattutto nelle fasi infantili e adolescenziali, la gelosia viene percepita come sentimento di possesso dell’altro, e può spesso sfociare in rabbia.

Con la crescita, l’individuo dovrebbe imparare a modulare la propria gelosia e a gestirla in maniera da non esserne sopraffatto. Rimarrà in ogni caso la prima e più importante emozione (con aspetti cognitivi, fisiologici e comportamentali) che ci investe quando percepiamo il timore che l’altra persona, percepita come “nostra”, possa abbandonarci e rivolgere le proprie attenzioni verso qualcun altro. Ecco perché la gelosia ci accompagna in particolare nelle relazioni di coppia, là dove possiamo rivivere, in modo maturo e complesso, le nostre antiche ansie di abbandono.

Gelosia nella vita di coppia, può essere pericolosa?

La gelosia nella vita di coppia può essere un potente afrodisiaco perché comunica al partner sì un sentimento di possesso, ma anche una forte passione e un significativo valore di legame. Ovviamente il tutto in giuste dosi: se è vero che la totale assenza di gelosia trasmette al partner un certo disinteresse, un suo eccesso ha certamente effetti spiacevoli e, purtroppo tante volte, dannosi.

Si può quindi distinguere una gelosia sana per la coppia da una gelosia patologica in cui, a seconda della gravità del caso, è presente un certo livello di distorsione della realtà con eventuali risvolti davvero pericolosi. Un uomo o una donna follemente gelosi del proprio partner possono agire comportamenti anche estremi che spesso derivano da alterate percezioni o elaborazioni delle situazioni.

La gelosia delirante e la gelosia di tipo ossessivo

Nella gelosia di tipo delirante, la persona, sebbene non soffra di allucinazioni, distorce continuamente la realtà nella convinzione, delirante appunto, che il partner la tradisca. Nella gelosia di tipo ossessivo invece l’individuo mantiene un corretto rapporto con la realtà ma è continuamente assalito dal dubbio del tradimento, dubbio che deve cercare di confermare o falsificare in maniera insistente attraverso comportamenti che ledono la libertà del partner, spesso giungendo al reato vero e proprio: controllo della persona, dei suoi spostamenti, invasione della sua privacy, controllo del cellulare e del pc, appostamenti.

Purtroppo è noto come spesso, nel caso in cui un minimo indizio possa far pensare al tradimento (che magari è comunque inesistente), ci siano delle conseguenze tristi e sanguinose. Un percorso di coppia che intervenga sulle dinamiche sessuali e relazionali dei partner può aiutare a riconoscere e imparare a gestire determinati vissuti spiacevoli, piuttosto che esserne travolti. Ricordiamoci quindi che la gelosia è un ingrediente fondamentale nella vita di coppia perché la mantiene viva e interessante: un suo eccesso, al contrario, deve allarmare e spingere la diretta o il diretto interessato a chiedere aiuto perché può essere la spia di un disagio psicologico latente.

Comments for this post are closed.
sesso nella terza età

Il sesso nella terza età: piacere irrinunciabile

Nessuno mai vorrebbe invecchiare ma si sa, il tempo passa per tutti, inesorabile. Invecchiare comporta cambiamenti anche …

La gelosia: che cos’è e perché ci colpisce

La gelosia è un’emozione che emerge nell’essere umano nei suoi primi mesi di vita, un’emozione complessa perché richiede …

L’orgasmo femminile: da piacere a possibile disagio

Per molti uomini, e per un numero sorprendentemente alto di donne, l’orgasmo femminile continua a rappresentare un …